I Senza Soglia sono un progetto musicale in cui il personale diventa politico.
Ispirati dal poliedrico giornalista Paolo Soglia, ma senza il poliedrico giornalista Paolo Soglia.
Con Donatella Allegro alla voce, Daniele Branchini a chitarra e voce, Federico Oppi alla batteria e Paul Pieretto al contrabbasso.
Specializzati in (e appassionati di) canti di anarchia e amore. Saltuariamente, socialismo.
Fulminati dalla lettura delle Poesiole del Foresto di Alessandro Rossi, ne hanno messe in musica una manciata.