Copenaghen punto zero


Copenaghen punto zero. La vita tra due morti è il primo libro di Neviana Calzolari (Giovane Holden Editore, 2018).

Grazie all’incontro tra l’autrice, il videomaker Christian Caiumi, l’attrice Donatella Allegro e la musicista Tyng Tiffany, Copenaghen è diventato prima un radiodramma (ascoltabile su NEURadio) e poi uno spettacolo teatrale, che è andato in scena in anteprima all’interno della scuola di politica di genere organizzata dall’Associazione “Le Funambole” nell’agosto 2018.

Il 21 ottobre 2018 lo spettacolo ha debuttato presso il Circolo Arci Ribalta di Vignola (MO)

Copenaghen punto zero. La vita tra due morti

di Neviana Calzolari

con Donatella Allegro

regia di Christian Caiumi

in collaborazione con Associazione Culturale Effettica

 

Foto di Dario Montardi

«Evocare l’esperienza della transizione di identità sessuale come destino misterioso, potenza, energia vitale, attraverso testi che la possano richiamare nei suoi significati e passaggi esistenziali più profondi, dalle sue premesse che in qualche modo possano rievocare la vita-non vita (morte) di prima della transizione dalla quale essa nasce, per seguirne poi lo sviluppo fino a quella che potrebbe essere la prefigurazione di una morte quale esito conclusivo di una vita autentica.

Trasmettere quindi in particolare l’idea che la transizione di identità sessuale è il sorgere di una vita che si colloca tra due morti (una prima morte celata dietro una non-vita, una seconda morte quale termine di una vita vera e autentica).

Inoltre evocare come nell’esistenza di ogni essere umano, trans o no, la nostra identità tenda a essere fissata e cristallizzata in momenti, in passaggi decisivi, che lasciano dietro di noi tensioni irrisolte che condizioneranno per sempre la nostra vita, il modo in cui ci rapportiamo agli altri, fino a quando eventi esterni traumatici (come affrontare la morte) ci costringono a scegliere nuovamente se confermare le nostre decisioni precedenti o se metterle in discussione. E cosa è il senso della vita se non interrogarsi su ciò che ci è capitato di essere o di diventare nella nostra dimensione più intima e autentica? E quindi di avere il coraggio di tradurre anche socialmente questo destino? La vita di una persona transessuale è una delle manifestazioni più forti ed estreme del destino esistenziale e mortale di ogni essere umano.» (Neviana Calzolari)

 

Copenaghen punto zero. La vita tra due morti è l’esordio letterario di Neviana Calzolari. Il testo, uscito per Giovane Holden Editore nel settembre 2018, è diventato nell’agosto dello stesso anno uno spettacolo teatrale, interpretato da Donatella Allegro e diretto da Christian Caiumi.

Tra gli arredi e le macerie di una casa senza tempo, una figura anfibia, talvolta mascherata, rivive le immagini di un’intera vita alla ricerca di se stessa e delle soglie che hanno segnato i mutamenti, le transizioni, le prese di consapevolezza del proprio farsi persona. Muovendosi tra sedie accatastate, teli bianchi che coprono resti e ricordi, illuminata da un filo di luce che dà speranza e insieme tormento, una donna si interroga, sfida certezze e paure, a partire dai luoghi e dalle relazioni che abita.

Per informazioni sul costo dello spettacolo e le specifiche tecniche, scrivetemi tramite il modulo contatti

Le date delle prossime rappresentazioni saranno pubblicate prossimamente.